(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) di 12 anni. I soggetti sono stati interrogati sul livello di soddisfazione riguardo a vari eventi della vita: andare via di casa, avere figli, divorziare, andare in pensione o assistere alla morte del partner.
Alcuni avvenimenti associati di solito alla felicità producono invece un calo della soddisfazione. È il caso della nascita di un figlio. Entrambi i genitori, ma in misura maggiore la madre, sperimentano una riduzione della felicità personale, molto probabilmente per il carico psicofisico che devono sostenere durante i primi anni di vita del bambino.
Il coordinatore della ricerca David de Vaus spiega che l'età più difficile rimane quella fra i 35 e i 50 anni: “è l’età in cui le pressioni del lavoro tendono a essere al massimo, quando vi sono forti cambiamenti di carriera e di opportunità, ed è anche il tempo in cui separazione e divorzio sono più probabili”, scrive de Vaus sul sito dell’istituto.
Ma in questo periodo vi sono però anche eventi che alimentano il senso di soddisfazione per la propria vita, come il matrimonio o l'inizio di una convivenza, e la gravidanza per una donna.
A far declinare di nuovo e in maniera definitiva il livello di felicità, infine, arriva la morte del partner, spesso accompagnata da lunghe malattie che minano la salute psicologica e anche fisica del soggetto.
Leggi altre informazioni
23/09/2015 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


www.steroid-pharm.com

www.steroid-pharm.com

kamagra compresse